Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ALATRI: SPARATORIA, CONTINUANO LE INDAGINI

ALATRI: SPARATORIA, CONTINUANO LE INDAGINI

La città di Alatri in provincia di Frosinone vive in queste ore momenti di angoscia. È successo ancora, la piccola cittadina del frusinate si macchia ancora di sangue. Verso ancora in condizioni precarie Tomas Bricca, il ragazzo di 18 anni che è stato vittima di una vera e propria esecuzione nella serata di domenica. Colpito da una distanza di un trentina di metri da una mano che ha premuto il grilletto facendo fuoco. Ora lotta tra la vita e la morte in un letto dell’ospedale San Camillo di Roma. I carabinieri della compagnia di Alatri e del comando provinciale di Frosinone, che stanno indagando in queste ore e ascoltando numerosi testimoni sarebbero sulle tracce delle due persone che hanno firmato l’agguato. Tomas, studente dell’istituto Sandro Pertini di Alatri, è stato sottoposto ad un lungo intervento chirurgico perché il proiettile gli ha praticamente perforato una delicatissima parte del cervello. È stato dichiarato dai medici clinicamente morto. La tragedia nel centralissimo Largo Cittadini, poco dopo le 20,00, è stata anche valutata l’ipotesi di uno scambio di persona, i due sarebbero arrivati a bordo di uno scooter, uno di questi ha estratto una pistola e ha fatto fuoco, i due immediatamente si sono dileguati e tutt’ora ricercati dai carabinieri. Da fonti investigative si indaga sulla probabile ‘guerra tra bande’ che da settimane sta terrorizzando gli adolescenti del posto.

Il prefetto di Frosinone, Ernesto Liguori ha convocato d’urgenza il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. I cittadini con il sindaco Cianfrocca chiedono maggiori controlli in paese. Ancora una volta Alatri si trova al centro della cronaca, quasi 6 anni fa, nella notte tra il 25 e il 26 marzo del 2017, un altro giovane Emanuele Morganti, 21 anni, venne ucciso a calci e pugni da un branco di bulli.

Chi conosce bene Tomas lo descrive come un ragazzo tranquillo con la passione per il calcio. Sui social il papà scrive: Tomas amore di papà resisti. Si rivolge anche a chi ha sparato al figlio.

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

No video found!

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH

No video found!