ULTIM'ORA
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Volley Scuola: grande successo del “Racconto dei Campioni”

I valori di Lucchetta, Vitale e Barboni: grande successo nell’ultimo seminario di Volley Scuola“Il racconto dei campioni”, un grande evento che ha chiuso la prima parte di Volley Scuola 2021. Gli studenti degli istituti di Roma e provincia hanno incontrato, nella modalità della didattica a distanza, il campione del mondo Andrea Lucchetta, oggi testimonial del progetto Volley S3 per la Federvolley e commentatore per la Rai, la capitana della Nazionale di Sitting qualificata a Tokyo 2020 Alessandra Vitale e la giocatrice di Beach Arianna Barboni nell’ultimo seminario del progetto “V come Volley Scuola. V come Valori”.

Il Volley Scuola è nato nel 1994 da un’idea di Luciano Cecchi, vicepresidente della FIPAV. “Ventotto anni fa avevamo tanti sogni, direi tutti realizzati. Volley Scuola è un torneo che abbraccia le generazioni e che sa andare avanti nonostante la pandemia e le difficoltà che stiamo vivendo, trovando nuove modalità per continuare ad accompagnare gli studenti. È un grande orgoglio per la Federazione Italiana Pallavolo”. “Ringrazio tutti gli studenti, i professori, i presidi e tutto il nostro staff per aver creduto in Volley Scuola 2021 – ha aggiunto Andrea Burlandi, presidente della FIPAV Lazio – È il fiore all’occhiello di un movimento regionale che non si arrende mai e continua a comunicare ogni giorno i valori positivi dello sport”.

Dopo il saluto di Burlandi e Cecchi, è stato Andrea Lucchetta a prendere la parola. “Da capitano della Nazionale ho sempre cercato di dare l’esempio ai miei  In una squadra ognuno deve contribuire al raggiungimento dell’obiettivo. Ho imparato negli anni che la vittoria non è scontata, ma tutti possiamo dare il massimo di noi stessi. Oggi sono un vecchio campione del mondo che si diverte a giocare con gli smart coach di tutta Italia e con 30 mila bambini da nord a sud”. Alessandra Vitale, prossima alle Paralimpiadi di Tokyo, ha testimoniato agli studenti i valori suoi e dell’intero gruppo azzurro: “Il nostro sport porta con sé uno straordinario messaggio: atleti normodotati e diversamente abili possono giocare insieme. Nel 2010 ho subito un’amputazione dell’arto inferiore destro in seguito a una malattia grave e nel 2014 sono approdata al sitting volley. Mi sono seduta a terra e ho capito che stavo giocando a pallavolo, ma in un modo diverso. Pensavo che la mia vita fosse finita, che non avrei più vissuto le emozioni dello sport, ma il sitting mi ha salvato dandomi la possibilità di superare ogni giorno i miei limiti”. “A 24 anni ho già superato tre brutti infortuni, ma sono ancora qui a credere nei miei sogni – è la testimonianza di Arianna Barboni, campionessa di beach volley – ho dovuto lasciare la Nazionale per un intervento alla schiena, ma voglio tornare più forte e nel frattempo ho dato vita a una associazione per far giocare a beach volley i ragazzi di Sperlonga, la città dove sono nata e dove i miei genitori hanno uno stabilimento sul quale ho mosso i primi passi della mia carriera”.

Il 28° seminario di Volley Scuola alla presenza dei tre testimonial ha chiuso simbolicamente un percorso iniziato a marzo con tante tematiche affrontate durante gli incontri online coordinati sempre da Alessandro Fidotti, responsabile territorio e promozione della FIPAV Lazio e voce storica del torneo: 1) no alla droga, alla Ludopatia giovanile, al bullismo e al cyberbullismo, 2) uso consapevole del web e dei social con riferimento al grooming e al sexting, 3) Fame Zero SDG2, Sustainable Development Goals (La FIPAV Lazio ha aderito alla Giornata Mondiale dell’alimentazione in collaborazione con la FAO e il MAECI), 4) uso consapevole dell’acqua con Acea, partner che da 27 anni accompagna l’evento, 5) donazione del sangue, 6) No alle dipendenze, droga, alcool e ludopatia giovanile, 7) aspetti valoriali dello sport, la Carta Olimpica, il rispetto delle regole, il senso d’appartenenza, l’aggregazione e l’inclusione.

Ora inizia un nuovo capitolo, quello dei concorsi paralleli: il tema “Raccontaci Volley Scuola”, la fotografia del “Click and Volley”, il fumetto “Comics on the net” e lo slogan sull’uso consapevole dell’acqua.

Condividi su:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONCEPT PIEGHEVOLE TEATRO TRA LE PORTE 2016 esec stampa.cdr

IN EVIDENZA

Guarda l'ultima edizione del LAZIO TG

Guarda l'ultima edizione del TG FLASH

CONCEPT PIEGHEVOLE TEATRO TRA LE PORTE 2016 esec stampa.cdr