Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

VITERBO: SVENTATO UN ALTRO SUICIDIO IN CARCERE

VITERBO: OMICIDIO IN CARCERE, DETENUTO STRANGOLA IL COMPAGNO DI CELLA

Ennesima tragedia sfiorata nel carcere di Viterbo, grazie al tempestivo e professionale intervento della Polizia Penitenziaria che ha impedito a un detenuto di togliersi la vita. La notizia arriva dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. In serata un detenuto, di origine maghrebina, ha messo in atto un barricamento all’interno della sua cella seguendo con un gesto dimostrativo di impiccarsi alla finestra. Purtroppo, al detenuto è sfuggito il controllo del cappio fatto con le lenzuola e solo grazie all’intervento del personale di Polizia Penitenziaria di Viterbo che quello che era solo un gesto dimostrativo non si è tramutato in tragedia. Gli agenti hanno forzato il cancello e, sostenendo di peso il detenuto, sono riusciti a liberarlo dal cappio, oramai strettissimo. Il SAPPE esprime “un vivo apprezzamento al prezioso operato degli agenti della Casa Circondariale di Viterbo, grazie ai quali è stata impedita una nuova tragica morte in carcere. Ma torna a denunciare ancora una volta la mancanza di operatori sanitari, psicologici e psichiatrici e ribadiamo la necessità di concorsi regionali e assunzioni di personale sanitario da destinare alle carceri laziali”. Negli ultimi 20 anni le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria hanno sventato, nelle carceri del Paese, più di 23mila tentati suicidi ed impedito che quasi 175mila atti di autolesionismo potessero avere nefaste conseguenze”.

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH