Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Turchia: aziende cinesi forniscono aiuti all’area colpita da terremoti

Turchia: aziende cinesi forniscono aiuti all’area colpita da terremoti

Ankara, 10 feb 14:42 – (Xinhua) – Mentre i soccorritori e i volontari stanno lavorando 24 ore su 24 per salvare le persone rimaste intrappolate sotto le macerie negli ultimi quattro giorni dopo il forte terremoto di lunedì, anche le aziende cinesi che operano in Turchia stanno facendo del loro meglio per fornire aiuto e supporto alla zona colpita dal terremoto.

Dopo aver appreso che il lavoro di soccorso ha urgente bisogno di grandi macchinari per salvare le persone sotto i detriti, i produttori cinesi di macchine edili operanti in Turchia, come Zoomlion e Sany group, hanno immediatamente inviato i loro macchinari nella zona del terremoto per contribuire alle operazioni di soccorso.

Gli escavatori di Zoomlion e una squadra di soccorso sono al lavoro nella provincia di Hatay, la zona più colpita. Il team ha aiutato a salvare più di 20 persone.

Nel frattempo, il colosso cinese delle telecomunicazioni Huawei ha fornito pezzi di ricambio, generatori e stazioni base mobili per aiutare a eliminare le interruzioni di comunicazione nella zona del terremoto.

La filiale turca della Industrial and Commercial Bank of China (ICBC) ha annunciato di aver fornito 1 milione di lire turche (circa 53.100 dollari) di aiuti per le vittime del terremoto all’Autorità turca per la gestione dei disastri e delle emergenze (AFAD).

“Come ICBC Turkey, forniamo 1 milione di lire in aiuti in denaro per soddisfare i bisogni urgenti dei cittadini colpiti dal devastante terremoto e delle squadre che svolgono attività di soccorso in condizioni invernali rigide”, ha affermato la banca in una nota.

Un’altra banca cinese, la Bank of China in Turchia, ha consegnato beni di soccorso come coperte, stufe e articoli per bambini alle vittime del terremoto. Inoltre, la banca ha donato 560.000 lire (circa 30.000 dollari) all’AFAD “per contribuire ai soccorsi del terremoto in Turchia e aiutare le persone colpite dal disastro”.

Anche la China Ocean Shipping Company (COSCO) ha inviato denaro e materiali di soccorso nell’area colpita dal terremoto in Turchia per sostenere i soccorsi e aiutare le persone colpite.

Hikvision, un produttore statale cinese e fornitore di apparecchiature di videosorveglianza, ha consegnato trapunte e cappotti spessi alle persone bisognose.

Lunedì, due scosse mortali di magnitudo 7,7 e 7,6 hanno devastato quasi 10 province nella parte meridionale del Paese. Il bilancio delle vittime è salito a 14.014 oggi a mezzogiorno, mentre il numero dei feriti ha toccato quota 63.794. Migliaia di edifici sono crollati e molte persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie. (Xin)© Xinhua

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH