Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Thailandia: accolti i primi gruppi turistici cinesi in 3 anni

boats on seashore

Bangkok, 06 feb 15:19 – (Xinhua) – Tre anni dopo la pandemia, i primi gruppi turistici provenienti dalla Cina sono arrivati oggi nella capitale thailandese Bangkok accolti da fiori e da un caloroso benvenuto da parte del Paese del sud-est asiatico che scommette sul ritorno dei turisti per dare impulso alla ripresa del suo vitale settore turistico.

Stamani, funzionari dell’autorità del turismo thailandese e dell’ambasciata cinese in Thailandia hanno accolto i primi due gruppi di circa 20 turisti ciascuno provenienti da Guangzhou all’aeroporto internazionale Don Mueang. I turisti, secondo un programma di viaggio di sei giorni, visiteranno Bangkok e poi si dirigeranno a sud verso una località balneare.

L’arrivo dei gruppi arriva mentre la Cina, uno dei più grandi mercati del turismo in uscita prima della pandemia, ha ripreso oggi i tour di gruppi in uscita.

A partire da oggi, la Cina ha ripreso i viaggi di gruppi in uscita verso 20 Paesi, tra cui Thailandia, Maldive, Emirati Arabi Uniti, Russia e Nuova Zelanda.

“La Thailandia è onorata di essere tra i 20 Paesi scelti per accogliere ancora una volta gruppi di turisti dalla Cina. Siamo estremamente lieti di ricevere questi primi gruppi oggi e non vediamo l’ora di vederne arrivare molti altri”, ha dichiarato Yuthasak Supasorn, governatore dell’Autorità del turismo della Thailandia (TAT), durante la cerimonia di benvenuto in aeroporto.

“Sono così felice ed entusiasta di essere tornato. Tutto sta procedendo senza intoppi durante il nostro viaggio. Possiamo sentire l’ospitalità e la calda accoglienza dei thailandesi”, ha detto Tan Mingyuan, una guida turistica di 43 anni che si occupa uno dei gruppi.

Tan, che lavora nel settore turistico da più di 20 anni, ha affermato che la Thailandia è sempre stata tra le principali destinazioni internazionali per i turisti cinesi, prevedendo un “sostanziale aumento” del numero di gruppi di turisti cinesi in Thailandia quest’anno.

Sottolineando l’importanza dei turisti cinesi per il settore turistico thailandese, che rappresenta fino a un quinto del prodotto interno lordo del Paese, Yuthasak ha affermato che “i nostri ringraziamenti vanno alla Cina, agli operatori turistici cinesi e agli stessi turisti cinesi per la loro continua fiducia nella Thailandia come destinazione turistica preferita.”

La Thailandia ha accolto 11,15 milioni di viaggiatori internazionali nel 2022, mostrando un segno di ripresa ma restando ancora molto indietro rispetto al record di quasi 40 milioni di arrivi di turisti internazionali registrati nel 2019, con i turisti cinesi che rappresentano oltre un quarto degli arrivi totali.

Yuthasak ha affermato che il TAT ha fissato l’obiettivo di ricevere almeno 7 milioni di turisti cinesi quest’anno.

La Bank of Thailand, la banca centrale del Paese, ha dichiarato il mese scorso che il settore del turismo thailandese mostrerà una ripresa più rapida dopo il ritorno dei turisti cinesi, prevedendo che l’economia thailandese continui a guadagnare terreno con la continua ripresa del turismo e dei consumi privati grazie al ritorno dei turisti cinesi. (Xin)

 © Xinhua

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

No video found!

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH

No video found!