ULTIM'ORA
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

TERRACINA: VACCINAZIONI DI CAPODANNO, LA PRECISAZIONE DELLA ASL

La Asl di Latina ha precisato il perché delle mancate somministrazioni di vaccino nella giornata del 1° gennaio come era programmato per 200 persone. C’è stata una imprevista positività al covid tra gli operatori sanitari preposti al servizio e questo non ha permesso il rispetto della copertura-turni stabilita in origine. La Asl ha sottolineato come dal 25 al 31 dicembre l’80% dei prenotati è stato avvertito mentre il restante che non è stato possibile contattare telefonicamente, è stato avvisato nello stesso intervallo di tempo, con apposito SMS. Le prenotazioni del Capodanno sono state regolarmente programmate su più date.

Condividi su:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

2 risposte

  1. Da parte dell’ASL, e semplicemente una presa per culo.
    Perché bisognava inviare un messaggio, oppure chiamare le persone prenotate, che il centro rimanesse chiuso, sicuramente, da parte degli addetti, e una gravità inaudita, da parte degli organi preposti, e che sono direttore generale, direttore amministrativo, e direttore sanitario.
    Andrebbero cacciati, persone poco professionali, per dirla tutta menefreghisti!! Questa è la sanità da chi viene gestita, in provincia di latina!!

  2. Strano, sembra siano addirittura arrivati alle mani. Se il 100% era stato avvisato, o i contestatori non hanno capito (o letto) l’avviso o non erano prenotati, o altro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IN EVIDENZA

Guarda l'ultima edizione del LAZIO TG

Guarda l'ultima edizione del TG FLASH