CASSINO: OMICIDIO, L’ASSASSINO NON RISPONDE

Un omicidio brutale, secondo quanto emerso dall’autopsia. La giovane Yerilis Pena Santana prima di essere uccisa a coltellate sarebbe stata massacrata di botte. Il suo presunto assassino, Sandro Di Carlo, ieri davanti al gup si è avvalso della facoltà di non rispondere.

CASSINO: OMICIDIO, IL FERMATO E’ SANDRO DI CARLO

L’assassino ha firmato il delitto lasciando un’impronta digitale intrisa di sangue. Quell’impronta era già negli archivi della Polizia di Stato. Gli investigatori sono arrivati così a Sandro Di Carlo, 26 anni, figlio di un imprenditore edile di Cassino, fermato per l’omicidio della donna di 34 anni uccisa a coltellate nell’appartamento di via Pascoli.