Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

SONNINO: IANNOTTA, CONFISCA DI BENI A PRESTANOME

SONNINO: IANNOTTA, CONFISCA DI BENI A PRESTANOME

Gli uomini del Servizio Centrale Anticrimine e della Divisione Anticrimine della Questura di Latina hanno eseguito un provvedimento di confisca di beni del valore di 50 milioni di euro nei confronti di prestanome riconducibili ad  imprenditore pontino Luciano Iannotta, in passato consigliere comunale ed assessore del Comune di Sonnino, nonché Presidente della Confartigianato di Latina. Il provvedimento, ai sensi della normativa antimafia, è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del tribunale di Roma, su proposta formulata dal Procuratore di quel Distretto congiuntamente al Questore della provincia di Latina. La confisca fa seguito  ad un analogo provvedimento di sequestro  eseguito nel febbraio del 2022. L’indagato è stato arrestato nel 2020 nell’ambito di una indagine della Dda capitolina. Nei suoi confronti varie le accuse tra cui calunnia, sostituzione di persona, bancarotta, truffa  aggravata e estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’inchiesta ha fatto emergere un vero e proprio “sistema”,  una fitta rete di relazioni incentrata sulla figura del proposto nella quale sono confluiti gli interessi sia della malavita  pontina e campana sia dei rappresentanti delle pubbliche istituzioni infedeli.

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

No video found!

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH

No video found!