Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ROMA: UCCISE LA MOGLIE, ASSOLTO PER INFERMITA’ MENTALE

ROMA: UCCISE LA MOGLIE, ASSOLTO PER INFERMITA’ MENTALE
È stato assolto per incapacità di intendere e di volere dalla prima Corte d’Assise di Roma Gianluca Ciardelli, il 63enne che nel maggio del 2021 uccise in casa la moglie, Lorella Tomei, in un appartamento del quartiere Balduina. I giudici hanno, inoltre disposto per lui 15 anni di detenzione in una Rems. La Corte ha, quindi, recepito la richiesta avanza dal pm Antonio Verdi. Nel corso della requisitoria il rappresentante dell’accusa ha affermato che a “fronte di un efferato delitto come questo avrei chiesto il massimo della pena ma in questo caso l’atto è stato commesso in stato di incapacità di intendere e di volere del soggetto”.
Nella scorsa udienza anche i periti nominati dal tribunale avevano concluso per “la totale incapacità di intendere e di volere al momento del fatto”. Lorella Tomei fu colpita nel sonno con un corpo contundente.

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH