ULTIM'ORA
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

ROMA/LATINA: AUTO DI LUSSO RUBATE, SCACCO ALLA BANDA

Un sistema criminale strutturato come una vera e propria catena di montaggio, in grado di rubare le auto di lusso e di immetterle sul mercato clandestino in Italia e all’estero con il ritmo di almeno 10 vetture al giorno. A smantellarlo è stata la Polizia Stradale di Latina, il distaccamento di Aprilia e la Polizia Stradale di Roma con l’operazione Marrakech Express che ha portato a 11 arresti tra Aprilia, Latina, Anzio e Lanuvio. Un’inchiesta meticolosa coordinata dai sostituti procuratori Giuseppe Bontempo e Valerio De Luca della Procura di Latina, partita dal comandante della Polstrada di Aprilia Massimiliano Corradini. È proprio nel territorio di Aprilia che il sodalizio criminale aveva creato la propria base logistica: una sorta di fortino isolato da jammer, che azzeravano qualsiasi segnale, dove venivano portate le auto rubate, di lusso o comunque di fascia medio-alta. Vetture rubate approfittando della distrazione dei proprietari mentre facevano benzina, o negli autosaloni o anche auto a noleggio poi trattenute. Nell’officina clandestina c’era chi si occupava di ribattere immediatamente il numero di telaio, e poi i falsificatori che producevano la documentazione necessaria e le targhe. Una volta ripulita, e questo avveniva nel giro di un paio di giorni al massimo, l’auto veniva presa in consegna dai drivers che viaggiavano fino a raggiungere i punti di scambio in Italia e anche in Francia, dove il referente di zona provvedeva all’imbarco per nord Africa. A capo dell’organizzazione c’era un cittadino italiano di origine marocchina, noto nell’ambiente anche per i suoi metodi intimidatori. Tra i reati contestati: furto, ricettazione, riciclaggio internazionale di veicoli, truffa ed estorsione. Nel corso dell’inchiesta sono state arrestate altre 4 persone e recuperati 33 veicoli dal valore di oltre 2 milioni di euro.

Condividi su:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

IN EVIDENZA

Guarda l'ultima edizione del LAZIO TG

Guarda l'ultima edizione del TG FLASH