ULTIM'ORA
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

RIETI, MAXI MULTA PER CARNE NON TRACCIABILE

RIETI, MAXI MULTA PER CARNE NON TRACCIABILE

Un quintale di salsicce etichettate come prodotto al 100% italiano, in realtà erano carni di provenienza dall’Unione Europea. Nessuna informazione sulla rintracciabilità della carne suina, né sull’individuazione del Paese di nascita, allevamento e macellazione degli animali. Frode nell’esercizio del commercio e vendita di prodotti industriali con segni mendaci, contestata ad un uomo che oltre alla denuncia, gli è costata sanzioni amministrative per un importo di oltre 36.000. 

Le circa 200 confezioni di salsicce e derivati della lavorazione di carne suina, sono state sequestrate dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rieti, che hanno effettuato controlli mirati, presso i centri commerciali della grande distribuzione, ispezionando i banchi frigo adibiti alla vendita della merce confezionata ed etichettata dopo essere stata lavorata nel reparto macelleria, oppure proveniente da altri operatori della filiera e pronta per la vendita al pubblico. Nel recente passato analoghi controlli erano stati rivolti al comparto ortofrutticolo, con accertamenti presso venditori al dettaglio e all’ingrosso, sempre nel Comune di Rieti, dai quali sono scaturite sanzioni amministrative per oltre 55mila euro per incertezza sulla provenienza dei prodotti.

Condividi su:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH