Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Giovani generazioni affollano musei per celebrare la cultura cinese

Giovani generazioni affollano musei per celebrare la cultura cinese

Xining, 16 ago 09:06 – (Xinhua) – Durante le sue vacanze estive, Gao Yong’e aveva solo un giorno a disposizione a Xining, capoluogo della provincia di Qinghai nella CIna nord-occidentale, e sapeva esattamente dove intendeva andare: il Museo della cultura tibetana.

“Volevo trascorrere la giornata imparando e sperimentando la ricca e variegata cultura tradizionale del mio Paese”, ha detto la 31enne, originaria della provincia dell’Anhui nell’est della Cina.

Nel museo, la fotocamera di Gao ha catturato la varietà di tesori, dai costumi tibetani alle bottiglie di incenso di vetro, e persino le antiche monete che un tempo percorrevano storiche vie commerciali. Ispirata dalla pura bellezza e dalla rilevanza storica, Gao ha scattato fotografie freneticamente.

Il Museo della cultura tibetana di Qinghai vanta una collezione di oltre 50.000 opere, che spaziano dalla medicina tibetana, alla letteratura, a calligrafia, cultura popolare, arte e astrologia. Molte di queste opere sono reperti culturali di livello nazionale.

“Il numero di visitatori al museo ha raggiunto un picco storico durante le vacanze estive. Solo a luglio, quasi 200.000 persone hanno visitato il museo, mentre il flusso quotidiano di turisti supera le 6.000 persone da agosto”, ha dichiarato Dorje Gyal, vicedirettore del museo.

“Noleggiamo tutte le audioguide entro un’ora dall’apertura ogni giorno e c’è una richiesta soverchiante per le visite guidate”, ha aggiunto.

Oltre alle esposizioni, il museo offre anche attività interattive, come la pittura di thangka e le cabine fotografiche con costumi tradizionali, in modo che i visitatori possano immergersi nell’esplorare la vasta collezione.

Sun Xinyi e sua madre hanno fatto del museo la loro ultima tappa dopo aver goduto dei panorami naturali mozzafiato della provincia altipiano. “La cultura tibetana unica è una parte importante della nostra cultura cinese, quindi dovremmo apprenderla e comprenderla bene”, ha detto la bambina di nove anni.

“Attualmente, sempre più giovani sono entusiasti dei musei, cercando consapevolmente di comprendere il profondo patrimonio storico del nostro Paese. Questo è dovuto alla loro identificazione con la cultura tradizionale, e questa identificazione porta alla loro affezione”, ha detto Dorje Gyal. “La ‘febbre del turismo museale’ arricchisce le attività culturali e turistiche, dimostrando il fascino e la fiducia della cultura tradizionale cinese”.

I dati del dipartimento provinciale per la cultura e il turismo hanno mostrato che nel primo semestre dell’anno, Qinghai ha ricevuto quasi 18,22 milioni di visitatori, ottenendo un ricavo turistico di 16,23 miliardi di yuan (circa 2,27 miliardi di dollari), che rappresenta un incremento annuo del 98% e del 146% rispetto al 2022. Qinghai conta in totale 41 musei, inclusi 25 di livello nazionale. (Xin)

 © Xinhua

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH