ULTIM'ORA
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

GAETA: AL VIA IL RIFACIMENTO DELLE AREE VERDI

CASSINO: INQUINAMENTO DEL MARE DEL GOLFO DI GAETA, UDIENZA RINVIATA (VIDEO)

Partiranno a breve gli interventi di rifacimento e riqualificazione del verde di Piazza Trieste, della villetta di Serapo e di Corso Italia. Un restyling programmato dall’Amministrazione Mitrano e che rientra nel settore della cura e manutenzione del verde pubblico cittadino. 

In questi anni spiega il Sindaco Cosmo Mitrano  sono state realizzate  diverse opere di riqualificazione territoriale, ambientale e di restyling dell’arredo urbano, dal centro alla periferia, ponendo le basi per un rinnovamento radicale dell’assetto cittadino, attraverso un’attenta programmazione degli investimenti ed un altrettanta incisiva capacità di individuazione e reperimento di fondi pubblici.

L’obiettivo  era quello di proiettare Gaeta al futuro, attraverso una visione programmatica a medio-lungo termine dove la tutela dell’ambiente, la riqualificazione e valorizzazione del territorio camminano di pari passo. Interventi che hanno contribuito a dare un nuovo aspetto alla città, apprezzato da cittadini e turisti: dal lungomare di Serapo, a Corso Italia, al Lungomare Caboto con il completo rifacimento della passeggiata degli innamorati, via Buonomo. Si procederà con un restyling dal punto di vista estetico ed arboreo e la piantumazione di nuove piante ornamentali. Una priorità assoluta per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini e per la salvaguardia del territorio. Un modello di sviluppo in grado di mantenere l’equilibrio tra rispetto dell’ambiente e progresso socioeconomico, a cui ha sempre creduto il primo cittadino. È stata sempre incentivata la sostenibilità ambientale quale valore aggiunto per una città più green, una mission sfidante, che richiede caparbietà e determinazione.

Una linea gestionale ampiamente condivisa dall’Assessore alle Aree verdi e Parchi Teodolinda Morini.  Gli attuali indirizzi culturali nella gestione del patrimonio verde, dice l’assessore, superano il concetto di tutela e sviluppo delle aree verdi, ampliano il proprio orizzonte per produrre, a medio termine, anche miglioramenti climatici e diventare tra le principali componenti urbane di definizione del territorio.

Condividi su:

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH