Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

ECCELLENZA COPPA ITALIA: TERAMO-TERRACINA 3-1. TIGROTTI ELIMINATI

ECCELLENZA COPPA ITALIA: TERAMO-TERRACINA 3-1. TIGROTTI ELIMINATI

Il Terracina saluta la Coppa Italia d’Eccellenza. Il Teramo vince 3 a 1 la gara di ritorno dei quarti di finale fase Nazionale e vola in semifinale dove incontrerà il Paternò. L’1 a 1 del Colavolpe obbligava il Terracina a fare la partita, ma il primo tempo era di marca abruzzese. Santirocco mandava fuori la prima conclusione del match. Al 9° locali in vantaggio. D’Egidio per Santirocco la cui conclusione terminava sul palo, sulla ribattuta Oses era il più lesto.

Il Teramo insisteva a protestava per una strattonata di Sossai su Santirocco. Subito dopo ancora proteste, qui però D’Egidio sembra scivolare. Martinelli veniva impegnato su punizione di Ferraioli, poi era Vanzan a non inquadrare lo specchio della porta. La furia teramana si affievoliva e il Terracina al 45° trovava la rete del pari. Cross di Celli e inzuccata vincente di Curiale. Ma la gioia era strozzata dal fischio arbitrale del Signor Stanziale di Bologna che individuava un fallo dell’attaccante tirrenico. Contatti però che in area di rigore se ne vedono numerosi nel corso di una partita. La beffa per i tigrotti veniva consumata qualche secondo dopo. Lancio di Furlan per D’Egidio che superava con un pallonetto Martinelli. Il dieci teramano però sembra però essere in fuorigioco rispetto alla posizione di Camara.

Il raddoppio piegava le gambe ai terracinesi che però provavano a rientrare in gara subito. Ad inizio ripresa contatto sospetto in area con Cuiriale a terra, Zambruno tirava debole. Dall’altra parte D’Egidio impegnava con i pugni Martinelli. La grande chances dei tigrotti arrivava subito dopo. Lancio di Celli per Curiale che si infilava nella difesa di casa, ma Cipolletti sulla linea evitava la capitolazione. Dall’altra parte ancora l’estremo difensore terracinese teneva in ballo la qualificazione neutralizzando il tiro di Esposito imbeccato dall’ottimo D’Egidio. Ultimi tentativi del Terracina con Zambruno che tirava fuori. La qualificazione si chiudeva su un gran gol di Cangemi. Il Terracina con Sossai realizzava il gol della bandiera prima del palo sfiorato dal neo entrato Cano. Finisce così 3 a 1 con qualche rimpianto del Terracina per alcune dubbie decisioni arbitrali come l’annullamento del gol di Curiale che poteva cambiare la partita. Senza dimenticare assenze pesanti come quelle di Bellante e Pagliaroli. Il Teramo però ha dimostrato di essere una grande squadra pronta a tornare in Serie D. Da sottolineare l’esodo dei tifosi del Terracina che hanno applaudito i propri beniamini. Ora testa al campionato. Domenica al Colavolpe arriva l’Anagni.

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

No video found!

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH

No video found!