Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Destatis: Cina resta primo mercato per auto a combustione tedesche

Destatis: Cina resta primo mercato per auto a combustione tedesche

Berlino, 24 mar 15:31 – (Xinhua) – La Cina è rimasta il principale mercato per le auto tedesche con motore a combustione in termini di volume nel 2022, con una quota del 14%, ha riferito ieri l’Ufficio federale di statistica (Destatis).

Le esportazioni totali di veicoli con motore a combustione della Germania nel 2022 si sono mantenute ai livelli dell’anno precedente, con 1,48 milioni di unità per un valore di 55,5 miliardi di euro.

“Le automobili con tradizionale motore a combustione hanno costituito ancora la maggioranza delle esportazioni e delle importazioni di auto tedesche nel 2022, nonostante il commercio estero di veicoli elettrici stia crescendo per importanza”, ha riferito il Destatis in un comunicato.

Lo scorso anno la Germania ha esportato circa 500.000 auto elettriche del valore di 24,2 miliardi di euro, un aumento del 65,2% su base annua, secondo il Destatis. Il cliente più importante per le auto elettriche tedesche è stato il Regno Unito, seguito dagli Stati Uniti.

“In questo Paese, l’industria automobilistica tedesca produce ancora prevalentemente automobili con classici motori a combustione, ma la produzione di auto elettriche sta aumentando significativamente”, ha dichiarato il Destatis.

Nei primi tre trimestri del 2022, la produzione di auto elettriche è aumentata del 66,2% su base annua.

La German Association of the Automotive Industry (VDA) prevede che le vendite totali di auto elettriche nella più grande economia europea, inclusi i veicoli elettrici a batteria (BEV) e i veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV), diminuiranno dell’8% su base annua quest’anno. La quota di auto elettriche sul totale delle immatricolazioni di auto dovrebbe diminuire di 3 punti percentuali al 28%.

“Ci aspettiamo che la riduzione dei sussidi per le auto puramente elettriche e a batteria e che l’eliminazione dei sussidi per i veicoli ibridi plug-in continueranno ad avere un impatto negativo sulla diffusione dell’elettromobilità”, ha dichiarato il presidente della VDA Hildegard Mueller in un comunicato. (Xin)

 © Xinhua

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH