Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

CRONACA: LA PASQUETTA NEL LAZIO E IN CAMPANIA

REGIONE: PASQUA E PASQUETTA, NUMERI DA RECORD

Condizioni meteo incerte, temperature bel oltre le medie di stagione e tanta voglia di uscire all’aria aperta. Questa la situazione che ha caratterizzato la giornata di pasquetta nel Lazio e in Campania. Dai romani, che hanno preferito lasciare il centro storico della capitale nelle mani dei turisti, sono stati presi d’assalto i castelli e il litorale.

Gli affari migliori nel weekend di Pasqua sono stati dei ristoratori i cui locali hanno fatto registrare il sold out. Presi d’assalto non solo i ristoranti intorno la capitale e soprattutto quelli presenti lungo il litorale in particolar modo a Ostia ma anche nel comune di Fiumicino come quelli delle frazioni di Fregene e Maccarese, Santa Severa, Santa Marinella. E Tarquinia. La provincia di Latina ha fatto la sua parte con il tutto esaurito del lido del capoluogo pontino e di San Felice Circeo.

In molti hanno preferito le zone dell’entroterra, complice anche l’entrata in vigore dell’ora legale che dal giorno di Pasqua ha reagalato un’ora in più di luce la sera. Parchi, ville storiche, siti archeologici e musei aperti hanno rappresentato giuste mete. Più a sud è stata presa d’assalto la Reggia di Caserta, meta di numerosi turisti pche si sono spostati dal basso Lazio. In migliaia anche quest’anno non hanno resistito al fascino della ‘Selva di Paliano’. il parco riaperto oramai da qualche tempo grazie alla volontà dell’associazione ‘Gli amici nella selva di Paliano’ fondata dal compianto presidente Giancarlo Flavi. Un rito che si ripete oramai da decenni e che vede l’area meta di numerosi turisti per la presenza di una flora e una fauna paradisiache. Festa di pasquetta comunque in parte rovinata dall’affacciarsi delle prime piogge previste dal meteo, che hanno incominciato ad interessare la provincia di Viterbo e l’alta provincia di Roma fin dalla tarda mattinata. Archiviate le feste pasquali si pensa già al lungo ponte del 25 aprile, tanti hanno preferito concentrare le proprie disponibilità per quel periodo che le previsioni indicano dedicato soprattutto ai viaggi. Molti approfitteranno, infatti, dei sette giorni di ponte, tra il 25 aprile e il 1° maggio, quando anche molte scuole resteranno chiuse.

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

No video found!

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH

No video found!