Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

CIVITA CASTELLANA: SEQUESTRATO IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI

CIVITA CASTELLANA: SEQUESTRATO IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE CARBURANTI

Ancora controlli da parte della Guardia di Finanza in provincia di Viterbo nel comparto accise sui carburanti e la trasparenza dei prezzi praticati al pubblico. È stata conclusa un’operazione di polizia giudiziaria che ha portato al sequestro di un impianto di distribuzione stradale di prodotti petroliferi per autotrazione, nonché alla denuncia del gestore dell’impianto all’Autorità Giudiziaria.

In particolare, i militari della Compagnia di Civita Castellana, hanno accertato per gli anni 2022 e 2023, la vendita di un quantitativo di prodotti energetici maggiore rispetto a quello acquistato e dichiarato, pari a circa 9.000 litri fra benzina e diesel. In definitiva la vendita di tali prodotti era avvenuta sottraendola all’accertamento e, conseguentemente, al pagamento dell’accisa che costituisce una componente consistente del prezzo finale del prodotto.

Le Fiamme Gialle hanno attributo al gestore lo specifico reato previsto dal testo unico accise che prevede una pena sino a tre anni di reclusione oltre ad una multa che può arrivare a dieci volte il valore dell’imposta evasa. Per evitare la reiterazione del reato si è sequestrato l’impianto di distribuzione.

Al gestore è stata contestata anche l’omessa pubblicizzazione dei prezzi dei carburanti commercializzati all’interno dell’impianto di distribuzione, obbligo che si prefigge lo scopo di migliorare l’informazione al consumatore, favorendo, attraverso un più agevole confronto fra i prezzi praticati in una data zona, il contenimento degli stessi.

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH