Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Cina: zona umida del sudovest accoglie rari uccelli migratori

Cina: zona umida del sudovest accoglie rari uccelli migratori

Guiyang, 02 feb 12:56 – (Xinhua) – Liu Guanghui inizia la sua pattuglia quotidiana nella riserva naturale nazionale di Caohai nella provincia d Guizhou, nel sud-ovest della Cina, con una macchina fotografica con cui scatta foto di uccelli migratori.

Il 54enne è il vice-capitano della squadra che pattuglia il lago Caohai, una delle principali zone umide della contea autonoma Yi, Hui e Miao di Weining, una delle più grandi aree scelte per trascorrere l’inverno dalle gru dal collo nero, una specie sotto protezione nazionale di prima classe.

“La priorità del nostro lavoro attuale è registrare dinamicamente le popolazioni degli uccelli migratori e osservare le loro attività per aiutarli a trascorrere l’inverno”, ha affermato Liu, che pattuglia l’area da oltre tre decenni.

Ogni metà novembre, orde di uccelli migratori volano nella riserva di Caohai per trascorrere l’inverno. “Questa è una casarca ferruginea, e quella è un’oca indiana”, ha affermato Liu, indicando gli uccelli.

Liu è anche un fotografo che ama scattare foto di uccelli migratori, il che, ai suoi occhi, è un modo oggettivo per registrare i cambiamenti delle specie di uccelli in quest’area. Nella sua casa ha molte fotografie di uccelli rari.

“La maggior parte degli uccelli migratori è vigile, quindi scatto rapidamente le foto”, ha detto Liu. A volte Liu impiegava diversi giorni per sorvegliarli durante i rigidi inverni per immortalare le loro abitudini naturali e uniche.

Oggi ricorre la Giornata mondiale delle zone umide di quest’anno. Nel corso degli anni, la Cina ha intensificato gli sforzi nella conservazione ecologica, con progressi significativi compiuti nella protezione e nell’espansione delle zone umide attraverso la costruzione di parchi nazionali, il ripristino delle zone umide in diminuzione e altre misure.

Nel corso degli anni sono aumentate le popolazioni e le tipologie di specie di uccelli rari che trascorrono l’inverno nella riserva di Caohai. Quest’anno ci sono le cicogne bianche orientali, una specie di uccelli in via di estinzione.

La riserva ospita oltre 100.000 uccelli migratori che trascorrono qui l’inverno, tra cui gru grigie, oche indiane e gru dal collo nero, tra le altre specie. Il numero di gru dal collo nero ha raggiunto 2.588.

L’ondata di freddo di questa stagione ha causato problemi di foraggiamento agli uccelli migratori. Per garantire a questi uccelli cibo in abbondanza, il comitato di gestione della riserva ha lanciato un programma di nutrizione dal 15 gennaio.

“Oltre 1.000 kg di cereali vengono forniti ogni giorno e il programma di nutrizione continuerà fino a metà marzo”, ha affermato un membro dello staff del comitato di gestione.

Gli uccelli migratori si sono riversati nella riserva di Caohai, grazie agli sforzi dei governi del Guizhou a vari livelli nel ripristino dell’ecosistema locale.

Da quando nel novembre 2015 è stato approvato un piano per la protezione ecologica e il trattamento completo di Caohai, secondo i dati del comitato di gestione, 4.000 ettari di terreno coltivato sono tornati a essere zone umide.

Attualmente, l’area della riserva di Caohai è stata ripristinata a 120 km quadrati. Il numero di specie di uccelli migratori e di specie biologiche è aumentato da 220 e 1.954 nel 2016 a 246 e 2.600, rispettivamente. (Xin)© Xinhua

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH