Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Artigianato cinese affascina a una fiera internazionale italiana

Artigianato cinese affascina a una fiera internazionale italiana

Firenze, 29 apr 16:37 – (Xinhua) – La tredicenne Valentina Fossi ha delicatamente inchiostrato una tavoletta di legno intagliato con un pennello intinto nell’inchiostro, e ha premuto il foglio di carta bianca contro di essa per creare un’immagine raffigurante una tradizionale festa delle barche drago cinesi.

“È una bella esperienza, e penso sia divertente”, ha detto la ragazza di Firenze. “Spero di poter provare ancora”.

Molte persone facevano la fila per una esperienza artistica diretta attorno all’area espositiva dell’artigianato cinese alla Mostra internazionale dell’artigianato di Firenze.

La fiera, giunta quest’anno alla sua 87esima edizione, si svolge dal 25 aprile al primo maggio alla Fortezza da Basso. Imprese artigianali, designer e artigiani provenienti da tutto il mondo si sono riuniti qui per mostrare le loro opere a un pubblico entusiasta su una superficie totale di oltre 25.000 metri quadrati.

Otto espositori cinesi partecipano all’evento di quest’anno, facendo conoscere al pubblico le caratteristiche uniche della cultura, dell’arte popolare e dell’artigianato tradizionale cinesi attraverso centinaia di opere d’arte e giocattoli, come marionette in carta per giochi d’ombra, tigri di stoffa con ricami cinesi, aquiloni in miniatura e blocchi di costruzione in legno che riproducono le caratteristiche dell’architettura tradizionale cinese.

“Queste forme di artigianato sono radicate nella cultura tradizionale cinese, ma sono realizzate con creatività per rifletterne il fascino nel tempo moderno”, ha detto Zhong Wen, un espositore cinese e artigiano di stampe xilografiche, che ha anche co-fondato un marchio che promuove l’arte e la cultura tradizionali cinesi.

Maria Elena Angeli, responsabile dei mercati esteri del Centro per l’artigianato artistico e tradizionale della Toscana (Artex), collabora da diversi anni con partner cinesi per facilitare la loro partecipazione alla fiera di Firenze e per portare prodotti artigianali italiani in Cina attraverso varie fiere nel Paese asiatico.

A suo parere, Italia e Cina condividono molte somiglianze nell’artigianato. “Sia gli artigiani italiani che cinesi amano usare strumenti, tradizioni e metodi molto antichi per lavorare. Amano usare materiali di alta qualità e lavorare lentamente per creare prodotti raffinati”, ha detto. “Prestano attenzione ad ogni dettaglio”.

Angeli ha detto che continuerà a promuovere gli scambi tra le due parti, e spera di organizzare mostre presso la sede della sua organizzazione a Firenze.

“Vorrei anche creare una piattaforma dove gli artigiani italiani e cinesi collaborino insieme”, ha detto.

“Le persone comuni non sanno molto della cultura cinese. Sono felice che le persone cinesi qui (alla fiera) possano insegnare al pubblico cos’è realmente la Cina”, ha detto Angeli. “Penso che le persone abbiano bisogno di capirli”. (Xin)

 © Xinhua

Condividi su:

ADVERTISEMENT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ADVERTISEMENT

LEGGI ANCHE

ADVERTISEMENT

ULTIME NOTIZIE

ULTIMA EDIZIONE DEL LAZIOTG

No video found!

ULTIMA EDIZIONE DEL TG FLASH

No video found!